Voce media La Voce del Popolo Radio Voce Voce Media Store Voce Media Pubblicita Voce Sas Voce Media Tv
La radio che vuoi tu Intrattenimento Informazione Chiesa Sport Streaming Podcast

Fotografia


Partner
Meteo Passione

Chiesa |  30 November 2018
Avvento con i Frati Minori conventuali di San Francesco
il guardiano del convento padre Giancarlo Paris presenta le iniziative d'Avvento 2018
di -Betty Cattaneo

Nei lunedì di Avvento ( 3-10 e 17 dicembre) sarà possibile aderire alle Cene Povere nel refettorio del convento (ore 19,30). Le cene saranno precedute, alle ore 18,30 dalla celebrazione della S. Messa e dei Vespri. Il pasto è essenziale: un semplice piatto di minestra e del pane; la proposta si svolge in un clima di raccoglimento, di preghiera e di ascolto. «Negli incontri– spiega Padre Giancarlo Paris, Superiore del Convento - verranno proposte le testimonianze di giovani cristiani che si impegnano nella vita della Chiesa. Di fronte alle contraddizioni della società, molti giovani desiderano mettere a frutto i propri talenti, competenze e creatività e sono disponibili ad assumersi responsabilità. Tra i temi che stanno loro maggiormente a cuore emergono la sostenibilità sociale e ambientale, le discriminazioni e il razzismo. Il coinvolgimento dei giovani segue spesso approcci inediti, sfruttando anche le potenzialità della comunicazione digitale in termini di mobilitazione e pressione politica: diffusione di stili di vita e modelli di consumo e investimento critici, solidali e attenti all’ambiente; nuove forme di impegno e di partecipazione nella società e nella politica; nuove modalità di welfare a garanzia dei soggetti più deboli».

Ogni anno le offerte raccolte al termine della cena vengono utilizzate per sostenere un progetto di solidarietà. Quest’anno a chi saranno devolute ?
Le offerte raccolte al termine della cena saranno utilizzate per sostenere il Progetto Missionario, promosso con Caritas Antoniana, che prevede la ristrutturazione del tetto di un collegio scolastico in Venezuela dove i Frati OFM Conventuali sono presenti dal 2001.

Il mercoledì sera alle ore 20:45 è prevista la Lectio divina dedicata a “La statura di Cristo” e curata da padre Giancarlo. Per i giovani ci sarà la possibilità di partecipare al Gruppo Francescano Giovani il 5 e il 19 dicembre alle ore 19,30, gli incontri saranno guidati da fra Alessandro e fra Ero.

Ogni giovedì sera alle 20.45 si potrà aderire all’adorazione eucaristica animata dal Postulato. Padre Angelo guiderà l’incontro della Milizia dell’Immacolata in programma domenica 9 dicembre. Mentre sabato 15 dicembre è previsto il ritiro per adulti con fra Silvano. Come ogni anno a partire dalla fine di ottobre, alcuni volontari: Sergio, Giampietro, Mario, Claudio, Aimo e Sebastiano stanno lavorando alla preparazione del grande presepio, nel salone del convento, che arricchisce il tempo natalizio, portando gioia alle famiglie, speranza agli adulti e attirando anche persone di altre religioni.
Fervono intanto i preparativi del grande presepio allestito nel salone del convento che verrà inaugurato domenica 16 dicembre e rimarrà aperto fino a domenica 13 gennaio 2019. Gli orari sono i seguenti: 8.30 – 12.00 15.00 – 18.00. per maggiori dettagli sulle proposte è possibile contattare il convento 030.2926701.

La settimana precedente, l’8 dicembre, ricorre la solennità dell’Immacolata e si rinnova il secolare rito dei Ceri e delle Rose. Una cerimonia molto sentita nella Comunità dei frati minori di San Francesco.

La Solennità dell’Immacolata è una ricorrenza molto antica e sentita nella Chiesa di San Francesco dei frati minori conventuali a Brescia dove ogni anno si rinnova lo scambio dei ceri e delle rose. (Le sante messe avranno il seguente orario: 8.00, 9.30, 10.30, 11,30 e 17.00). Durante la celebrazione della S. Messa alle ore 17,00 il Sindaco di Brescia dr. Emilio del Bono consegnerà i Ceri all’Altare della Cappella dell’Immacolata, mentre il Vescovo Mons. Pierantonio Tremolada alzerà una preghiera all’Immacolata per impetrare la protezione della Vergine sulla Città. Saranno poi consegnate le Rose Bianche ai fedeli partecipanti.
Le rose bianche sono una tradizione che risale al 1858 quando l’allora Ministro Generale dell’Ordine, padre Salvatore Calì, inviò a Papa Pio IX una rosa d’oro come segno di gratitudine per la proclamazione del Dogma dell’Immacolata Concezione, di cui i Frati Minori Conventuali furono da secoli i sostenitori. Pio XII diede inizio alla tradizione di inviare nella Solennità dell’Immacolata delle rose bianche alla Vergine Maria in Piazza di Spagna. Con Giovanni XXIII sono i Papi stessi a portare le rose alla Beata Vergine Maria. Nel convento di S. Francesco la suggestiva cerimonia nata nel 1752 è stata ripristinata nel 1929, l’anno successivo al ritorno dei frati. Nei giorni antecedenti alla Solennità dell’Immacolata verrà esposta nella Chiesa di S. Francesco la Statua della Vergine Maria e nei giorni 5-6-7 dicembre la S. Messa delle ore 18.30 sarà particolarmente curata dal Postulato per il Triduo in preparazione alla Solennità.