Voce media La Voce del Popolo Radio Voce Voce Media Store Voce Media Pubblicita Voce Sas Voce Media Tv
La radio che vuoi tu Intrattenimento Informazione Chiesa Sport Streaming Podcast

Fotografia


Partner
Meteo Passione

Chiesa |  11 May 2018
I cento anni della Scuola di vita familiare
intervista a Maria Tornambč responsabile di zona del Pro familia
di Betty Cattaneo

La Scuola di Vita familiare ha da pochi giorni celebrato i 100 anni di vita e in questi giorni proseguono le iniziative del Pro familia per festeggiare questo importante anniversario.

Con Maria Tornambč ripercorriamo l’origine e l’evoluzione dell'Istituto secolare, nato per intuizione di don Giovanni Battista Zuaboni. Durante i difficili anni della Prima Guerra Mondiale il curato aveva assistito al compiersi di tanti drammi familiari dovuti all’insufficiente preparazione al matrimonio. Il sacerdote dunque decise di avviare “La Scuola della Buona Massaia”, accogliendo molte ragazze alle quali insegnare la gestione della casa e insieme formarle spiritualmente e cristianamente. La scuola fu dunque avviata il 25 aprile 1918.

Dopo la sua morte avvenuta nel 1939 furono introdotti i corsi per fidanzati, le Missionarie della Famiglia e gli Apostoli della famiglia(consacrate laiche e coppie di sposi dedicati a tempo pieno alla formazione). Nel tempo la scuola della Buona massaia si trasformň nelle Scuole di vita famigliare per accompagnare i giovani in un cammino spirituale e di educazione alla vocazione familiare. Iniziative sempre inserite nella vita della parrocchia.

In questi anni la Chiesa ha riconosciuto il carisma dell’Istituto pro familia e diversi percorsi formativi sono oggi attivi in diversi oratori della nostra diocesi.
Il pro familia oggi č presente anche in Valle Camonica, a Roma, in Puglia, in Sicilia e in Africa (nel Togo).