Voce media La Voce del Popolo Radio Voce Voce Media Store Voce Media Pubblicita Voce Sas Voce Media Tv
La radio che vuoi tu Intrattenimento Informazione Chiesa Sport Streaming Podcast

Fotografia


Partner
Meteo Passione

Chiesa |  21 March 2016
Ecologia dell'ambiente, ecologia umana
con Caterina Calabria, membro della Commissione diocesana di pastorale sociale
di Betty Cattaneo

Nella terza puntata di Ecclesia - in marzo in collaborazione con l’Ufficio per l’impegno sociale diretto da don Mario Benedini - è nostra ospite Caterina Calabria, membro della Commissione diocesana di Pastorale Sociale, insegnante e dottore di ricerca in Pedagogia, collaboratrice dell’Alta Scuola per l’Ambiente dell’Università Cattolica.
La custodia del creato è un tema che sta a cuore alla Chiesa e in particolare a questo papa che alla salvaguardia della casa comune ha dedicato l’enciclica "Laudato sii". Sviluppo e ambiente, valori umani e scelte politiche sono strettamente congiunti e da ciò non può prescindere la dottrina sociale della chiesa perché tutto è in relazione e la cura delle nostre relazioni con la natura è inseparabile dalla fraternità, dalla giustizia e dalla fedeltà nei confronti degli altri.
Ecco dunque che intorno all’enciclica ultimamente in diocesi si sono svolti numerosi incontri e convegni, molteplici occasioni di approfondimento, riflessione, analisi delle tematiche ambientali. Tra queste il convegno svoltosi l’ottobre scorso a palazzo Martinengo Colleoni, nella sede di Brend “Brescia per la cura della casa comune e l’Enciclica Laudato si, promosso dalla diocesi in collaborazione con l’Università Cattolica e l’università Statale, per dare voce alle persone impegnate a vario titolo in realtà ed esperienze nel territorio bresciano.
A Caterina Calabria abbiamo chiesto come secondo lei è stato recepito il messaggio del papa.